Sulla rivista C.O.I.R. (Clinical Oral Implants Research) del marzo c.a. Ha creato molto interesse l’articolo nel quale si è parlato di tecniche rigenerative in mandibola o nel mascellare con poco osso prima della riabilitazione protesica ponendo attenzione nella descrizione delle nuove tecniche chirurgiche, tempi e metodiche per l’aumento dei tessuti.

Nei lavori scientifici ancora una volta si evidenzia come una inadeguata igiene orale e la presenza di sanguinamento nei pazienti con impianti, è associata ad un’alta prevalenza di perimplantiti , una mancanza di qualità e quantità di tessuti duri e molli adeguati, mancanza non presa in considerazioni dall’operatore, sia legata ad elevata perdita d’osso intorno all’impianto.